Come fare Locazione Turistica

Quello che tutti dovrebbero sapere sulla LOCAZIONE TURISTICA

Hai un appartamento sfitto? Qualcuno ti ha parlato dell’affitto turistico ma tu NON riesci a districarti in mezzo a una normativa incerta e complicata? Non ti arrendere…… Oggi voglio farti un super regalo: ti parlo della Locazione Turistica.

Si diceva della normativa……. leggi, regolamenti, aggiornamenti, interpretazioni varie. Non è affatto facile capire cosa fare per essere in regola e iniziare ad affittare ai turisti. Continua questa lettura e evita di commettere errori inutili e perdite di tempo.

Vediamo quindi cosa serve per svolgere l’attività di locazione turistica nel tuo appartamento.

La locazione turistica è l’affitto di immobili ad uso abitativo concessi per brevi periodi a turisti. Si definisce, inoltre, locazione “pura” poiché si limita al solo godimento temporaneo del bene senza la fornitura dei servizi accessori e complementari, tipici delle strutture ricettive alberghiere.

L’attività di locazione turistica è regolata dal Codice Civile (art. 1571 e successivi) e dalla Legge n. 431 del 9 dicembre 1998.

Per la locazione turistica, come per la locazione in genere, occorre stipulare un regolare contratto in forma scritta secondo la Legge 431/1998; il contratto deve contenere tutte le condizioni e i dati inerenti l’immobile e i contraenti, l’importo del canone d’affitto, le spese incluse e/o escluse dal prezzo (luce, gas, condominio, pulizie, etc..), i termini di consegna e i tempi stabiliti per la restituzione delle chiavi.

Dal punto di vista fiscale, se la “locazione ad uso turistico” ha una durata inferiore a 30 giorni, non vi è l’obbligo di registrazione del contratto (Decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131 – Tariffa Parte II, Atti soggetti a registrazione solo in caso d’uso – art. 2-bis).

Diversamente, per periodi superiori a 30 giorni, il contratto va registrato e l’imposta di registro andrà equamente suddivisa tra il proprietario e l’affittuario.

Il reddito percepito dall’attività di locazione turistica PUO’ essere soggetto al regime fiscale agevolato della cedolare secca, come indicato dalla Circolare dell’AdE n. 26/E del 01 giugno 2011.


IN SINTESI PER FARE LOCAZIONE TURISTICA OCCORRE:

1) Far firmare agli ospiti un contratto di locazione turistica,  scritto ai sensi della L. 431/89 (e rilasciare una ricevuta non fiscale – con marca da bollo da € 2,00 per importi superiori a € 77,00 – solo se il pagamento viene effettuato in contanti al check-in, non se la transazione avviene tramite i portali di prenotazione, quali Airbnb o Booking); il contratto non va registrato quando la durata è inferiore ai 30 giorni;

2) Affittare solo l’appartamento, senza i servizi accessori o alla persona come il cambio delle lenzuola e/o la pulizia dei locali durante il soggiorno degli ospiti.

3) Dotarsi di APE (Attestato di Prestazione Energetica) – attenzione NON va allegato al contratto, bisogna solo averlo. In caso di verifica, se manca l’APE, è prevista una sanzione pecuniaria che va da € 1.000,00 a € 4.000,00 per ogni unità immobiliare locata.

4) In sede di dichiarazione dei redditi denunciare le entrate come “redditi fondiari” i quali sono assoggettabili a Cedolare Secca (regime fiscale agevolato che permette di pagare il 21% di tasse)

5) Evitare assolutamente insegne pubblicitarie o cartelli che facciano riferimento a particolari tipologie di strutture ricettive come Casa Vacanze, Casa per Ferie, Affittacamere, B&B, ecc…

6) Informarsi presso il proprio Comune riguardo la Tassa di Soggiorno, se è prevista o meno per la tipologia di affitto turistico scelto.

7) Richiedere le credenziali di accesso al servizio alloggiatiWeb della Polizia di Stato per comunicare l’identità delle persone alloggiate all’Autorità di PS entro 24 ore dal loro arrivo.

Ora che sai cosa fare, procedi e attivati oggi stesso per trasformare il tuo immobile in una miniera d’oro!

 

NON SAI DA CHE PARTE COMINCIARE?

Clicca qui e accedi subito a

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.